F62 DIVISIONE SPRAY. PITTURE ED INTONACI PER LA PROTEZIONE AL FUOCO.

F62 è un sistema di protezione antincendio disponibile in una gamma completa di prodotti specifici per il trattamento dei più diffusi materiali utilizzati in edilizia:

  • ACCIAIO
  • CEMENTO
  • LATERIZIO
  • CARTONGESSO
  • LATEROCEMENTO
  • LEGNO

IL SISTEMA

VERNICI INTUMESCENTI PER STRUTTURE IN ACCIAIO

- Pitture intumescenti antincendio

- Primer anticorrosivi

- Primer per strutture zincate

- Zincante epossidico

- Primer intermedio

- Smalti di finitura

VERNICI INTUMESCENTI PER SOLAI IN LAMIERA GRECATA E PROFILI IN ACCIAIO AD ELEVATA MASSIVITÀ

- Pittura intumescente antincendio

- Primer anticorrosivo

- Primer per strutture zincate

- Smalto di finitura

VERNICI INTUMESCENTI PER CEMENTO ARMATO, MURATURA, SOLAI IN LATEROCEMENTO, SOLAI A VOLTA, CARTONGESSO

- Pittura intumescente antincendio

- Pittura di sottofondo

- Smalto di finitura

PITTURE IN CLASSE ZERO (A1) DI REAZIONE AL FUOCO

- Pittura bicomponente

VERNICI INTUMESCENTI PER LEGNO IN CLASSE 1 DI REAZIONE AL FUOCO

- Ciclo intumescente trasparente

- Ciclo bicomponente per pavimenti

- Impregnante acrilico colorato

VERNICI INTUMESCENTI PER STRUTTURE IN LEGNO FINO A R120

- Vernice intumescente trasparente fino a R90

- Impregnante acrilico colorato

- Vernice intumescente colore bianco fino a R120

ACCIAIO

Intonaci antincendio

L’acciaio è un materiale incombustibile che non rilascia fumo o gas tossici, ma le sue caratteristiche meccaniche decrescono con l’aumentare della temperatura. Una struttura in acciaio sottoposta all’azione dei carichi e contemporaneamente all’incendio, perde la sua capacità portante e dopo un certo tempo collassa.
Tale fenomeno è regolato da alcuni parametri fondamentali, quali: il salto termico, la temperatura dell’elemento, il coefficiente di trasmissione termica ed il fattore di massività S/V, cioè il rapporto tra la superficie esposta al fuoco ed il suo volume e la classe di duttilità.

CEMENTO

Intonaci antincendio

Il calcestruzzo è un materiale caratterizzato da un’elevata inerzia termica, mentre l’acciaio che ne costituisce l’armatura è molto più sensibile alle alte temperature. L’azione protettiva esercitata dal calcestruzzo nei confronti delle armature di rinforzo fa si che queste si mantengano a temperature relativamente basse, conservando così la propria capacità portante. La muratura in laterizio può essere portante o non portante, ed in entrambi i casi può avere funzione di compartimentazione. Al fine di migliorare le prestazioni al fuoco di una struttura, sia essa in calcestruzzo, in laterizio o in muratura, ma anche in cartongesso, è possibile proteggerla con un trattamento intumescente che permette di ottenere tale risultato in maniera rapida ed economica.

LEGNO

Intonaci antincendio

Il legno è un materiale da sempre largamente impiegato nelle costruzioni con finalità sia strutturali che di finitura, ma anche come rivestimento ed abbellimento.
Per sua natura, l’utilizzo del legno in edilizia pone, più di altri materiali quali l’acciaio o il calcestruzzo, il problema della combustibilità, ovvero della proprietà del materiale di ardere e bruciare fino alla totale perdita di resistenza.
La protezione fornita dall’applicazione di una pittura intumescente, con il formarsi di una schiuma protettiva, fa si che diminuisca notevolmente la trasmissione del calore in caso di incendio, ritardando così l’innalzamento della temperatura e la perdita delle capacità portanti del materiale.

INTONACI PREMISCELATI A BASE GESSO

PROTEZIONE PASSIVA ALL'INCENDIO

F62 SPRAY e SUPER SPRAY sono intonaci antincendio premiscelati a base gesso e additivati.

Privi di amianto e fibre.

• Particolarmente indicati per la protezione dal fuoco di strutture in acciaio, strutture in cemento armato e cemento armato precompresso, elementi in laterocemento, canalizzazioni metalliche e lamiere grecate.

• Garantiscono una perfetta copertura in quelle situazioni dove la spruzzatura meccanica risulta la soluzione più idonea a proteggere superfici altrimenti difficilmente raggiungibili.

• La protezione ottenuta con tale metodo consente di prolungare i tempi di resistenza meccanica e quindi la stabilità strutturale in caso di esposizione al fuoco.

• I prodotti non sviluppano fumi né gas tossici (NF F 16-101).